Tavolo da pranzo: come sceglierlo? Tavolo da pranzo: come sceglierlo?

living è la zona più vissuta della casa. Questa con il passare del tempo è diventata sempre più open, ma c’è ancora chi ha un’idea conservatrice della cucina.
Uno dei protagonisti indiscussi della sala da pranzo, e non solo, è il tavolo, ma come sceglierlo?
1. Il tavolo tondo è adatto a cucine piccole o se i pensili corrono lungo tutte le pareti. Si può posizionare al centro della stanza o in un angolo, così da permettere libertà di movimento. La forma tonda spezza la rigidità di una cucina lineare e, anche se piccolo, il tavolo può essere valorizzato da una lampada di design o da un piano importante.

2. Il tavolo a scomparsa è l’ideale per piccole dimensioni, dove è importante sfruttare al massimo gli spazi. Tra questi troviamo sicuramente il tavolo a ribalta che, fissato alla parete, viene progettato spesso su misura, così da rispondere a esigenze estetiche e funzionali. Lo possiamo trovare di diversi materiali, il consiglio è che abbia uno spessore maggiore del normale per garantire resistenza. E quando non serve più si richiude!

image1-3
3. Senza ombra di dubbio il più comune, il tavolo rettangolare è adatto per chi ha una cucina della stessa forma, dalle dimensioni ampie. Pratico e funzionale, dialoga molto bene con i diversi stili e con le differenti caratteristiche degli ambienti.

 

4. Soluzione molto spesso correlata all’open space, il banco snack viene utilizzato per colazioni o pasti veloci e non solo. La dimensione minima da garantire è di 50 cm a coperto. Importante da tenere presente è che è più alto rispetto al tradizionale tavolo e solitamente è corredato di sgabelli con altezze che variano dai 75 cm ai 90 cm. Il banco snack è anche una soluzione che favorisce la convivialità: il bancone rappresenta un collegamento con il living ed è anche un elemento adatto a definire le aree funzionali. Deve essere facilmente accessibile e ben illuminato con lampade a sospensione in corrispondenza del piano.

 

 

A seconda, quindi, degli spazi che si hanno e della forma che si preferisce le cose importanti da tenere in considerazione sono le misure standard. Mediamente una persona occupa uno spazio di 55/60 cm in larghezza, in profondità invece circa 50 cm. Inoltre si considerano altri 25 cm per agevolare i movimenti e uno spazio di almeno 65/70 cm tra la sedia e la parete o un mobile.

E tu che tipo di tavolo hai scelto?
A&D

1 Comment

Submit a Comment